Conoscete la ricetta della Spadellata? Vi racconto la storia di un primo scoperto quasi per caso durante un week end nella campagna vicino a Pavia
HomeFoodRicetta della Spadellata. Un piatto del pavese raccontato dal Ristorante Al Capriccio...

Ricetta della Spadellata. Un piatto del pavese raccontato dal Ristorante Al Capriccio di Groppello Cairoli

Author

Date

Category

Non vi descrivo la mia faccia – stupita e incuriosita – quando ho scoperto per la prima volta l’esistenza della ricetta della Spadellata!

Forse è la stessa che avete voi ora, a meno che non siate nati nella zona della campagna pavese tra Garlasco e Groppello Cairoli. Ma anche chi è originario di questa terra potrebbe non conoscerla. Quando ho chiesto alla gente del posto il nome del loro piatto tipico, molti hanno risposto…il risotto alla milanese!

Il riso è certamente il “re”, qui nel pavese, io però, da curiosa e appassionata di cucina un po’ rompiscatole, cercavo una specialità insolita. Ho domandato in giro finché un gruppo di ragazzi simpaticissimi mi ha parlato di un primo piatto di cui ignoravo l’esistenza, indicandomi anche il nome di un ristorante dove lo preparano in modo eccellente.

La pasta Spadellata non è solo un modo di saltare un primo in padella, ma una vera ricetta specifica nata qui negli anni Ottanta. Scopriamola insieme a Benedetta, del Ristorante Pizzeria Al Capriccio di Groppello Cairoli. Il locale – viste le origini di mamma Carmen  – serve molte specialità della tradizione culinaria campana e in particolare della costiera amalfitana. Non poteva però mancare un pezzo della storia gastronomica locale come questo primo piatto.

ricetta della Spadellata ristorante Al Capriccio Groppello Cairoli
La Spadellata del ristorante Al Capriccio di Groppello Cairoli

Vediamo insieme che cosa serve e come si prepara la ricetta della Spadellata!

Ricetta della Spadellata per 4 persone – gli ingredienti:

200 gr di ragù preparato con carne magra (potete provare la ricetta di Giallo Zafferano)

250 gr di panna fresca

4 cucchiai di pesto (preferibilmente fatto in casa! Io seguo l’esperienza de La Cucina Italiana)

400 gr di pasta di grano duro

2 cucchiai colmi di Grana grattugiato

Qualche foglia di basilico fresco  (per decorare il piatto prima di servire)

Preparazione della Ricetta della Spadellata – tutti i passaggi:

Mettiamo una padella piuttosto grande sul fuoco molto basso, uniamo il ragù e il pesto amalgamandoli in modo che si uniscano bene. La panna fresca va aggiunta per ultima.

Nel frattempo portiamo ad ebollizione circa 4 litri d’acqua in una pentola capiente, aggiungendo 4 cucchiai di sale (uno per ogni litro). Cuociamo la pasta secondo i tempi del formato scelto in modo che rimanga bene al dente e dopo averla scolata, uniamola al condimento nella padella. A questo punto “spadelliamo” il tutto per qualche minuto a fuoco moderato, aiutandoci eventualmente con un cucchiaio di legno se non abbiamo il “polso” allenato dello chef!

In questo modo la pasta assorbirà per bene tutto il sugo. Che delizia! Impiattare e servire aggiungendo una fogliolina fresca di basilico per completare.

Il procedimento è davvero facile, semplice e veloce. Ciò che richiede un po’ di preparazione anticipata sono certamente il ragù e il pesto, ma quando li avremo a disposizione potremo cucinare questa sfiziosa ricetta della Spadellata in pochissimi minuti…giusto il tempo di cuocere la pasta!

Ricetta della Spadellata: il segreto dello Chef del Ristorante Al Capriccio di Gropello Cairoli

Avrete sicuramente notato che tra gli ingredienti ci sono anche 2 cucchiai da cucina di Grana grattugiato.

Vanno utilizzati proprio durante la fase finale della “spadellatura” della pasta, poco prima di impiattare il nostro primo.  Sono il piccolo segreto dello chef del Ristorante Al Capriccio di Groppello Cairoli, l’aggiunta in più che rende la loro ricetta della Spadellata ancora più saporita.

Che cosa posso raccontarvi di più – oltre alla loro ricetta della Spadellata – su questo locale che ho avuto la fortuna di scoprire durante un week end di lavoro? La loro è una bella storia di famiglia e un esempio di come – dall’unione di tradizioni regionali diverse – possa nascere qualcosa di prezioso…e buonissimo!

Al Capriccio…dove Pavia incontra la costiera Amalfitana

Al Capriccio nasce più di 40 anni fa ed è sempre stato a conduzione famigliare. Alla prima generazione della famiglia Romano, i genitori di Agostino, è succeduta quella di Agostino e della moglie Carmen…e oggi ci sono anche le loro figlie Benedetta e Valentina.

Il ristorante lavora con prodotti di stagione e il più possibile a Km 0, anche se – per seguire l’amore e la passione della cucina della Campania, regione d’origine di mamma Carmen – alcune materie prime non possono che arrivare direttamente da lì! Tutte le settimane si consegnano la mozzarella fiordilatte, i pomodori Re Fiascone, le alici di Cetara, il liquore d’erbe Concerto di Tramonti (il paese della costiera dove Carmen è nata!).

Per esaltare questo “matrimonio” Nord-Sud e le diverse tradizioni di sapori, il ristorante promuove anche eventi e serate a tema “Tramonti incontra Groppello”. Che idea originale!

Carmen e lo staff del ristorante al Capriccio
Serata a tema Tramonti incontra Groppello PV Cristina Cocco

Tra i cavalli di battaglia del menù del Capriccio non possono quindi mancare primi di pesce (come gli Scalatielli) e una frittura, sempre di pesce, leggera, croccante e profumata di mare! C’è ampio spazio per ciò che arriva dal territorio pavese, come il riso della Riserva San Massimo.

Riso Carnaroli della Riserva San Massimo blog Cristina Cocco
Riso Carnaroli della Riserva di San Massimo, PV.

Carmen lo usa in cucina per vari risotti e due anni fa, in occasione della Sagra di San Giorgio che è anche la festa del paese, ha allestito uno stand per cucinare fuori dal suo ristorante.

Insieme ad un casaro arrivato dalla Campania, ha preparato un fantastico risotto con pomodoro di Refiascone e un bocconcino di fiordilatte, da offrire a tutti i passanti.

ricetta della spadellata e del risotto al pomodoro Refiascone con fiordilatte
Un fantastico risotto con pomodoro di Refiascone e un bocconcino di fiordilatte.

Un’altra bella ricetta di scoprire, non credete? Magari la inserirò presto nella sezione Food del mio blog quindi…continuate a seguirla!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Cristina Cocco

Influencer

Italo Canadese, amo l'Italia e la sua arte, cultura e gastronomia. Dal Fashion al Food per passare dal Beauty all'Arte.
"Lo spirito del mio Blog? Un Lifestyle a cinque stelle per persone comuni"

Articoli Recenti