Conoscere la forma del proprio corpo è indispensabile per scegliere il costume da bagno in base al fisico. È il momento giusto di riepilogarle!
HomeModaScegliere il costume da bagno in base al fisico. Rivediamo le leggi...

Scegliere il costume da bagno in base al fisico. Rivediamo le leggi base del body shape

Author

Date

Category

Quando arriva l’ora della spiaggia, anche se non abbiamo il corpo di una top model, possiamo valorizzarci e scegliere il costume in base al fisico! Come ogni capo di abbigliamento, il costume deve adattarsi alle regole del body shape.

Conoscere a quale categoria appartiene il nostro corpo è il primo passo indispensabile per poter scegliere il costume in base al fisico.

Scegliere il costume da bagno in base al fisico

È sempre utile ricapitolarle e seguire qualche consiglio pratico, imparando a sfruttare i colori, i volumi e le fantasie per riequilibrare la nostra figura e renderla più armoniosa. In genere le tinte vivaci e sgargianti – come le stampe appariscenti – attirano l’attenzione “ampliando” la zona interessata. I toni scuri e le monocromie, invece, riducono visivamente i punti critici.  

Vediamo nel dettaglio come evitare errori penalizzanti ed esaltare i punti di forza.

Fisico a triangolo (detto a pera o a piramide) e a triangolo rovesciato…quale dei due?

Scegliere il costume in base al fisico a triangolo, significa prima di tutto capire…quale triangolo! Se abbiamo spalle strette e parte superiore del corpo esile, con seno medio-piccolo, vita tendenzialmente stretta e fianchi morbidi e ampi apparteniamo alla categoria a pera. Se invece i volumi sono invertiti, per cui abbiamo spalle larghe e scolpite, un seno più prosperoso, ma fianchi stretti e gambe magre, il nostro fisico si può definire a triangolo inverso o rovesciato.

Nel primo caso bisogna portare l’attenzione su spalle e busto e distoglierla da fianchi e cosce. Sono perfetti i bikini con reggiseno leggermente imbottito o preformato, ancora meglio se arricchito di dettagli che diano volume: balze, rouches e fiocchi sono ideali! Perfette le spalline sottili o addirittura la fascia, che tende ad allargare grazie al movimento orizzontale. Fantasie maxi e colori brillanti – o comunque più chiari rispetto allo slip – aiutano ad evidenziare la parte superiore del corpo.

Per mimetizzare la rotondità della parte inferiore sono indicati slip a vita alta, comodi e ampi. Sì alle coulotte anni ’50. No agli striminziti slip con laccetti. Un monocromo dai toni scuri completa il tutto…quindi via libera al mix and match di reggiseni e mutandine spezzati. Tezenis è perfetto per creare abbinamenti scegliendo separatamente i due pezzi, quindi è il negozio che vi consiglio se dovete scegliere il costume in base al fisico a triangolo o a pera.

Scegliere il costume da bagno in base al fisico

Per un corpo a triangolo rovesciato è sufficiente invertire le regole! Occorre ingentilire e verticalizzare le spalle con uno scollo a V o un’allacciatura all’americana, quindi è perfetto il bikini a triangolo. Anche il monospalla è efficace per dare armonia. L’occhio va attirato verso la parte bassa del corpo. Come? Spostando sullo slip dettagli ornamentali, colori vivaci e stampe “esagerate”, incluse le righe orizzontali.

Come scegliere il costume in base al fisico a mela o a rettangolo? Scopriamolo

Un corpo femminile a mela presenta un punto di forza – un seno abbondante e sensuale – ma deve fare i conti con una pancetta dispettosa e prominente. Le braccia e le gambe, a differenza dei fisici a triangolo, non vedono invece grandi squilibri di volumi. Il termine mela suggerisce bene la rotondità di questo fisico. Tutto l’opposto del rettangolo, dove manca spesso qualsiasi tipo di morbidezza tipicamente femminile: la spigolosità è evidente soprattutto per l’assenza di un punto vita definito. Spalle, vita e fianchi sono sulla stessa linea.  

Per la donna mela il costume ideale può essere quello intero, che aiuta a contenere e nascondere il ventre mentre porta l’attenzione verso spalle e gambe. La scelta perfetta sarebbe una tinta unita, perché le fantasie (soprattutto le maxi) penalizzano. Possono fare eccezione le righe, ma verticali mi raccomando, oppure pattern strategici, con motivi colorati piccoli su una base rigorosamente scura. Per sostenere il seno – e darci la giusta importanza – sì al balconcino, a soluzioni ad intreccio, alle arricciature, a preziosi motivi decorativi. Il mio preferito? Un modello La Perla super chic.

Se non si vuole rinunciare al bikini, il consiglio – oltre alla sobrietà cromatica – è di bandire i modelli troppo striminziti. Insomma, scegliere il costume in base al fisico impone a volte delle rinunce, ma a vantaggio dei una vestibilità perfetta per il nostro corpo.

Questa tipologia può essere definita anche a diamante, dove spiccano seno e braccia tondeggianti, tendenti all’accumulo di peso. Il punto vita è poco accentuato – ma non “secco” come nel tipo a rettangolo – mentre le gambe sono più toniche e sottili.     

I migliori costumi per fisici spigolosi…ecco i segreti

Per dare forma ad un corpo androgino occorre lavorare sui colori – più vivaci sono e meglio è – e sui dettagli frou-frou. Meglio abbandonare monocromie e tagli troppo sportivi a vantaggio di modelli che diano movimento soprattutto nelle zone seno, vita e fianchi. Sì a ruches, frange e slip con laccetti, gonnelline. Prendere in seria considerazione anche il trikini…magari in una attualissima stampa jungle come quella di Parah. Davvero stupenda!

Scegliere il costume da bagno in base al fisico

Il seno, di solito minuto, va esaltato con soluzioni sagomate e imbottite, mentre il triangolo non farebbe che mortificarlo. Le fantasie possono essere ampie, addirittura esagerate, e anche i materiali arrivano in soccorso: il lurex dalla texture brillante ha doti dilatanti che poche possono permettersi! Quindi, donne rettangolo, approfittatene.

Come scegliere il costume in base al fisico più facile da esaltare…quello a clessidra!

La fisicità femminile più semplice da valorizzare con un costume è quella a clessidra. Si distingue per la proporzione tra parte alta e parte bassa del corpo. Il punto vita è stretto e non ci sono grandi disarmonie tra i volumi della zona spalle-busto e quelli della zona ventre-fianchi-gambe. Tutto è curvo e sensuale al punto giusto.

Per esaltare un corpo a clessidra tutta la gamma del beachwear è adatta. L’unica regola da rispettare è quella di non strafare con gli abbinamenti. Osare una fantasia vistosa va bene, ma non rendiamola di cattivo gusto appesantendola con altri ornamenti: meglio un taglio lineare. Se invece il modello è sfizioso – con fiocchetti, laccetti, balze, paillettes e fronzoli vari – smorziamolo con una tinta unita. Insomma, il giusto mezzo sta nell’equilibrio di sobrietà e sfarzo e vi consiglio di sbirciare la collezione Calzedonia per tante idee interessanti.

Scegliere il costume da bagno in base al fisico

Avete trovato qualche notizia utile per vivere al meglio l’estate in spiaggia, con un costume da bagno capace di esaltare il vostro fisico? Ricordate che qualunque esso sia, esiste il modello giusto quindi…approfittate dei saldi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Cristina Cocco

Influencer

Italo Canadese, amo l'Italia e la sua arte, cultura e gastronomia. Dal Fashion al Food per passare dal Beauty all'Arte.
"Lo spirito del mio Blog? Un Lifestyle a cinque stelle per persone comuni"

Articoli Recenti