Cosa regalare di utile e di bello per la festa del papà? Qualche idea selezionata tra i miei oggetti di design preferiti, dall’high tech al mondo food&wine
HomeDesignIl 19 marzo è la Festa del papà. Qualche suggerimento per un...

Il 19 marzo è la Festa del papà. Qualche suggerimento per un regalo di design

Author

Date

Category

Nel giorno di San Giuseppe si celebra la festa del papà. E’ il momento per molti di pensare ad un regalo con cui dire: “ti voglio bene”. Cosa scegliere? Molto dipende – oltre che dal budget – dalla persona a cui ci rivolgiamo, ma ci sono sicuramente alcuni pezzi versatili che, per bellezza e per utilità, piaceranno a molti.

Ho scelto alcuni oggetti di design, non per forza molto costosi, che trovo perfetti per la festa del papà e spero che possano piacere ed essere di ispirazione a chi sta cercando l’idea giusta per il proprio babbo.

E naturalmente anche alle mamme che stanno aiutando i figli nella scelta!

La festa del papà in smart working…organizzare l’ufficio in casa!

Per i papà che in tempi di pandemia hanno trasferito l’ufficio tra le pareti domestiche, trovo ideale un regalo che li aiuti nell’organizzazione della scrivania e del tempo lavorativo.

Organizer da scrivania davvero belli e originali sono quelli dell’azienda di design svizzera Vitra. Sono spiritosi nella forma e divertenti nei colori, ma nello stesso tempo puliti ed essenziali.

Toolbox di Vitra Cristina Cocco Blogger Milano Monza

Mi piace tanto la Toolbox di Vitra perché assomiglia ad una cassetta degli attrezzi e ha tanti piccoli scomparti per contenere tutto il necessario, dalle penne alle graffette. Non sarà più un problema tenere in tutto ordine grazie ai portaoggetti e, oltre a quelli da tavolo, Vitra ne ha uno molto particolare…da parete!. Si chiama Uten.Silo II ed è “l’erede” del omonimo pannello disegnato nel 1969 e stampato in un pezzo unico di plastica: è un vero cult di design anni ’70, che ha riproposto con successo.

Uten Silo I Cristina Cocco Blogger Milano Monza

Per strappare un sorriso ai papà mentre lavorano anche uno degli oggetti pensati dai designer di Alessi può fare al caso nostro. Come resistere infatti alla simpatia degli animaletti da scrivania come il temperamatite Kastor, il portafermagli magnetico Chip o il tagliacarte Pes?

Nello spazio ufficio riallestito negli spazi di casa non può mancare il calendario. E cosa viene in mente quando si parla di calendari e design? Danese, senza dubbio e i tre calendari che negli anni Sessanta Enzo Mari disegnò per la storica azienda milanese: Bilancia, Timor e Formosa. Vengono prodotti (e sono imitatissimi!) ancora oggi perché rappresentano una tappa irrinunciabile della storia del design italiano. Senza dubbio daranno un tocco di stile allo smart working dei nostri papà.

Danese Milano per la festa del papa Cristina Cocco Blogger Milano Monza

Design e Idee multiuso per una festa del papà high tech

Rotaliana per la festa del papa Cristina Cocco Blogger Milano Monza

Papà tecnologici ne abbiamo? Sicuramente sì, perché ormai gli apparecchi high tech – smartphone e tablet in pole position – sono quasi un’appendice del nostro corpo. Per mantenerli sempre carichi e performanti sarà utilissimo un bell’oggetto che nel 2008 venne segnalato per il Compasso d’oro, prestigioso premio di design. È il caricatore Multipot+ di Rotaliana, che è anche una lampada da tavolo capace di creare atmosfera…e il coperchio si presta ad essere utilizzato come piano d’appoggio porta oggetti.

Se il vostro budget non è proprio risicato e potete permettervi un’incursione nel mondo del lusso, vi consiglio di fare un pensierino su una delle ultime creazioni del famoso brand Montblanc. Sì, proprio quelli delle costosissime penne! Le loro cuffie over-ear – oltre ad essere veramente belle, eleganti e comode – sono state create per raggiungere un alto standard di noise cancelling, la cancellazione attiva del rumore, e pare che raggiungano le prestazioni di marchi specializzati nel settore, come i big Bose e Sony. I materiali di pregio le rendono però super glam e preziose, in particolare la versione nera con profili dorati. Il comfort è assicurato: qualcuno le ha definite “una Rolls Royce per le orecchie”. Direi che rende bene l’idea!

Un’alternativa tecnologica sempre valida (e più economica!) è una cover per smartphone. Per renderla un regalo originale per la festa del papà basta puntare sul materiale e sceglierlo al 100% naturale. A me piacciono davvero tantissime quelle in legno della Woodd di Arconate, perché oltre ad essere belle mi permettono di avere la garanzia di un prodotto 100% Made in Italy.

Musica, libri, food…& Co.

I papà possono avere tantissimi altri interessi e per questo ho pensato ad altri oggetti di design che amo, adatti ad un regalo speciale.

Kartell Bookworm per la festa del papa Cristina Cocco Blogger Milano Monza

Papà che ama la lettura e non sa più dove sistemare i libri? La libreria Bookworm di Kartell, è una delle possibili soluzioni di design che mi piacciono, ma sicuramente tra le trovate davvero geniali per sfruttare lo spazio in maniera insolita non si può non ricordare la “mitica” PTolomeo di Opinion Ciatti. Non per tutte le tasche, ma sicuramente un complemento d’arredo già entrato nella storia.

Per la festa del papà i lettori incalliti apprezzeranno magari anche una bella lampada, per il loro angolo di lettura? Stupiamoli con la OoBook! di Sbamdesign perché è semplicemente adorabile: la forma è proprio quella di un libro, la copertina è in legno ed è comodamente ricaricabile con cavo USB. Per i più estrosi e originali si può puntare anche su Seletti: le loro lampade-animali, a partire dall’ormai iconico topolino della Mouse Lamp, vedono soluzioni capaci di trasformare il salotto in una divertente, ma silenziosissima, giungla metropolitana.

E per chi preferisce la musica? Io sceglierei senza dubbio il gusto un po’ retro della coloratissima radio Tycho 3 di Lexon oppure un giradischi portatile sempre in stile vintage come i Attachè o Ambassador di GPO. La casa di design britannica è specializzata in oggetti di questo tipo…hanno anche radio, apparecchi telefonici e walkman. Per veri nostalgici!

Brindiamo alla festa del papà, con un pensiero di design

Alessi per la festa del papa Cristina Cocco Blogger Milano Monza

Il 19 marzo, giorno della festa del papà, non può mancare un brindisi e per questo il regalo giusto può diventare un cavatappi di design. Un evergreen è quello “umano” di Alessi, il famosissimo Alessandro M. progettato nel 2003 da Alessandro Mendini. Negli anni ne sono state realizzate più versioni e una delle ultime è quella multicolor del 2019. Questo cavatappi è degno compagno dell’altrettanto iconico Anna G, disegnato sempre da Mendini nel 1994 per Alessi.

Le bottiglie preferite dei nostri papà troveranno il giusto spazio e valorizzazione in un portabottiglie, un’altra bella idea regalo. Non proprio per tutte le tasche è DROP disegnata da Zanchin per Cattelan, ma la sua forma a goccia è sicuramente la più azzeccata in tema di vini.

Cattelan Italia Drop per la festa del papa Cristina Cocco Blogger Milano Monza

E per il papà che ama il sapore deciso di un whisky? Per lui saranno perfette le interessanti linee scandinave dei bicchieri di Normann Copenhagen.

Normann Copenhagen per la festa del papa Cristina Cocco Blogger Milano Monza

Questi sono solo piccoli suggerimenti, a cui mi piacerebbe aggiungere tutte le vostre idee! Mandatemele nei commenti e sarò felice di leggerle. Saranno senza dubbio apprezzate anche da tutti quelli che sono alla ricerca di ispirazione!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Cristina Cocco

Influencer

Italo Canadese, amo l'Italia e la sua arte, cultura e gastronomia. Dal Fashion al Food per passare dal Beauty all'Arte.
"Lo spirito del mio Blog? Un Lifestyle a cinque stelle per persone comuni"

Articoli Recenti