Se vi state chiedendo cosa fare in Val d’Aosta durante una vacanza ve lo racconto subito, perché c’è solo l’imbarazzo della scelta
HomeTravelCosa fare in Val d’Aosta? Vi racconto le mie vacanze all’insegna di...

Cosa fare in Val d’Aosta? Vi racconto le mie vacanze all’insegna di sport, natura, arte, storia…e molto altro!

Author

Date

Category

Per una vacanza in montagna in Italia ci sono tante mete interessanti: io ho trascorso numerose estati in una regione bellissima e ora vi racconto…che cosa fare in Val d’Aosta!

È il posto perfetto per un po’ di relax – da soli, in coppia o in famiglia – perché l’offerta turistica è variegata e adatta a tutti i gusti. Amate musei e arte? Aosta vi stupirà con la sua storia antichissima! Lo sport è il vostro pane quotidiano? Provate il rafting, il trekking e gli sport di montagna! Per voi vacanza è sinonimo di Natura e vita all’aria aperta? Le escursioni e le passeggiate vi conquisteranno!

E per chi cerca buon cibo e prodotti gourmet? Nessun problema, l’enogastronomia valdostana è a prova di food lovers.

Pronti a seguirmi e scoprire cosa fare in Val d’Aosta?

Aosta, capoluogo ricco di storia e fascino

Cosa fare in Val d’Aosta

Per quanto piccola, la nostra meravigliosa penisola è ricchissima di risorse naturali, culturali e artistiche. Tra le città d’arte ce ne sono molte spesso (purtroppo!) trascurate. Tra quelle da visitare sicuramente c’è Aosta in Valle D’Aosta, regione dove non sono solo i paesaggi ad essere mozzafiato.

Aosta è magicamente circondata da alte montagne tra cui il Gran Combin, il Mont Velan, il Mont Emilius e la Becca di Nona. Le vette proteggono – come un prezioso tesoro – la città, che conserva antiche vestigia del suo passato romano. I monumenti da visitare non mancano: l’imponente Arco d’Augusto, la massiccia Porta Pretoria, il teatro e l’anfiteatro romano, il ponte, il Criptoportico.

Questi testimoni della conquista romana non sono i soli a raccontare la storia antichissima di questa regione! Bellissimi e davvero interessanti sono il Museo Archeologico Regionale e l’area megalitica di Saint-Martin-de-Corleans. Luoghi imperdibili per gli appassionati di preistoria, formano uno dei parchi archeologici più interessanti d’Europa.

In città vi consiglio una passeggiata per toccare Piazza Chanoux, con il monumento l’Alpino al centro, e anche la Cattedrale di Santa Maria Assunta, una tappa che non può mancare in un perfetto tour culturale nel capoluogo. Anche il chiostro romanico di Sant’Orso è affascinante, con le sue colonne e i 40 capitelli scolpiti risalenti al 1100!

Cosa fare in Val d’Aosta…scoprire i piccoli centri, i castelli e i rifugi!

Cosa fare in Val d’Aosta trekking e passeggiate family friendly

Ma voi che mi conoscete bene – e sapete ormai quale sia il mio spirito giramondo – avrete già capito che non potevo di certo fermarmi a visitare soltanto Aosta. Qualche estate fa ho scelto di fare un giro di (quasi) tutti i castelli ed è un itinerario che consiglio davvero a tutti! Castel Savoia a Gressoney, il Castello di Verres, il Castello di Fènis o quello di Issogne. Quasi quasi mi dimenticavo il Forte di Bard, non è un vero e proprio castello, ma comunque vale davvero la pena.

In base ovviamente al tempo che avete disponibile, si possono vedere queste antiche dimore piene di fascino e magari sostare in alcuni piccoli centri, carini e un po’ chic, come Courmayeur e Saint Vincent!

Ricordo che abbiamo girato tutte queste piccole città, trovando anche il tempo per fare tante escursioni presso i rifugi. Si possono scegliere percorsi lunghi e impegnativi: ricordo che alcune volte abbiamo camminato anche più di 8 ore con i ragazzi, che all’epoca erano molto piccoli. Ma le gite e il trekking possono essere anche decisamente baby friendly!

Cosa fare in Val d’Aosta passeggiate alla ricerca dei funghi

I miei bambini amavano alla follia le passeggiate nei boschi con il loro cagnolino, alla ricerca dei funghi e spesso abbiamo incontrato piccoli ruscelli dove potevano fermarsi a giocare. Per poterli attraversare avevamo dovuto pure comprare, oltre agli scarponcini da trekking, gli stivali alti di plastica!

Sport, sport e ancora sport…ecco cosa fare in Val d’Aosta!

Ovviamente sono andata spesso alla scoperta delle attrattive sportive, che tra le montagne dellaValle d’Aosta non mancano. Abbiamo trascorso molti pomeriggi a Brusson a pattinare e qualche volta siamo anche andati a fare passeggiate a cavallo.

E che dire delle splendide piste ciclabili lungo le sponde della Dora Baltea? Gli appassionati di cicloturismo non potranno che esserne conquistati, ma anche i ciclisti occasionali avranno l’opportunità di scoprire quanto sia bello pedalare. Come dice il mio meccanico di biciclette preferito, Enrico Usuelli di Recordcycle: “Quando inizi ad andare in bicicletta, poi di rendi conto di non poterne più fare a meno!”.

Ma l’esperienza sportiva che non potete farvi mancare in Valle D’Aosta è senza dubbio il rafting. Ci sono numerose scuole e si può fare in sicurezza con tutta la famiglia. Noi ci eravamo spostati a Cogne, vicino ad Aosta.

Rafting e viste panoramiche sul Monte Bianco sono l’essenza della Valle d’Aosta! 

Cosa fare in Val d’Aosta

Il rafting è uno sport veramente divertente e adatto per chi vuole provare un po’ di brivido…senza dimenticare mai la sicurezza, propria e degli altri! Ecco perché, se non si è davvero professionisti, è meglio affidarsi ad un centro di rafting dove è possibile fare percorsi ed experience a tutti i livelli. Sia per la famiglia che di tipo avanzato per super esperti!

Ogni discesa regala emozioni uniche e ogni schizzo è un tonfo al cuore che immette nel nostro corpo una scarica di adrenalina pazzesca! Scendere tra i flutti e le rocce è un’avventura che non si dimentica e lungo i torrenti di montagna succede spesso di incontrare qualche rapida o piccole cascatelle. Uno dei posti raccomandati per questa attività è il Canyon detto de l’Enfer, ricco seducenti di scenari naturali.

Non si può parlare di sport e di cosa fare in Val d’Aosta senza citare il famoso SkyWay del Monte Bianco! Da Courmayeur – dove si può anche visitare il Giardino Botanico Alpino Sassurea – si sale in funivia fino alla punta di Hell Bronner per godere di uno spettacolo senza paragoni. La cima tocca i 3466 metri e dalla terrazza panoramica la vista si perde a 360° abbracciando Monte Bianco, Monte Rosa, Cervino, Gran Paradiso e Gran Combin.

Cristina Cocco sul Monte Bianco

Montagne e nuvole sembrano così vicine da poterle toccare!

Cosa fare in Val d’Aosta

Da lì è possibile partire per escursioni e scalate anche molto impegnative, per cui servono attrezzature e abbigliamento adeguati. I miei figli, durante le estati trascorse in Valle d’Aosta dal 2014 al 2018, erano davvero troppo piccoli e abbiamo dovuto rinunciarci, ma abbiamo vissuto un’altra esperienza che li ha conquistati! Con l’ascensore siamo scesi nel cuore della montagna e – attraversando un lungo passaggio sotterraneo – siamo arrivati al Rifugio Torino.

Cristina Cocco Presso Il Rifugio Torino Con i Bambini
Con i Ragazzi presso il Rifugio Torino Monte Bianco

Pausa rifocillante al Rifugio Torino. Cosa si mangia? La polenta naturalmente (e anche i dolci, la loro specialità)

Nei miei viaggi, anche se durano solo un fine settimana, non manca mai l’aspetto Food perché il cibo e la cucina sono una delle mie grandi passioni. Posto che vado, piatti della tradizione locale che trovo! Inutile dire che in un luogo mi piace scoprire le ricette locali, i piatti tipici, i prodotti del territorio.

Cosa fare in Val d’Aosta quindi, se non esplorare anche i ristoranti.

Un locale suggestivo in cui trovare tutta l’autenticità del cibo valdostano è il ristorante del Rifugio Torino, che da punta Helbronner dove arriva la funivia Skyway del Monte Bianco, si raggiunge attraverso un tunnel scavato nella montagna. Già l’arrivo è degno di un film di 007! L’accoglienza dei gestori è calorosa e famigliare, l’ambiente è informale e anche se l’organizzazione è in forma di self service, si sente che tutto è fresco e di buona qualità. La polenta si può gustare in tanti modi – con il cervo o con i funghi porcini ad esempio – ma io sono una purista e quando sono in Val d’Aosta…la voglio assolutamente mangiare concia, con la fontina valdostana DOP. Un sapore inconfondibile.

Anche ai ragazzi è piaciuta e avevano una fame da lupetti! Ci siamo goduti il nostro pranzo circondati da uno dei panorami di montagna più suggestivi del mondo ed eravamo felici anche pensando ai dolci del menù del Rifugio Torino. I dolci fatti in casa, insieme alle ricette tipiche regionali, sono il loro punto di forza e tra torta alle noci, strudel, Sachertorte e crostata della nonna eravamo indecisi. Allora li abbiamo assaggiati tutti. Così siamo ripartiti per una breve passeggiata ad alta quota pieni di energia

Cosa fare in Val d’Aosta? Semplicemente viverla!

Forse il mio racconto turistico della Val d’Aosta è stato un po’ troppo emozionale, ma questo è dovuto a motivi ben precisi, molto intimi e personali, ma che voglio condividere con voi.  

Mi sono innamorata fin da subito di questo territorio in quanto assomiglia moltissimo ai boschi del nord est del Canada, zona in cui sono nata e cresciuta. La Valle d’Aosta per l’immensità dei parchi – in particolare quello del Gran Paradiso – ha saputo offrirmi la possibilità di immergermi totalmente nello spirito di montagna…e sapete quanto la amo! La Natura lì ti stupisce e ti affascina ad ogni angolo, la sua fauna è ricca e non è difficile avvistare stambecchi, marmotte, scoiattoli.

rifugiotorino Monte Bianco

Durante le passeggiate i profumi dei fiori e delle stelle alpine riempiono l’aria e respirare a pieni polmoni diventa sinonimo di un pieno di energia! Esplorando a fondo questo territorio – alla scoperta di funivie, castelli, cascate, giardini, sorgenti termali e molto altro – abbiamo anche incontrato tante persone che ci hanno raccontato questi luoghi con passione. Guide alpine, artisti del legno, ristoratori, negozianti, operatori turistici! I loro volti mi resteranno sempre impressi nei ricordi, insieme ai segreti del territorio che ci hanno rivelato.

Tutto questo non ha prezzo e per questo, se vi chiedete cosa fare in Val d’Aosta, il mio consiglio più prezioso è questo: vivetela!  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Cristina Cocco

Influencer

Italo-canadese, ma italiana per amore dell'arte, della cultura e della gastronomia. Appassionata di fitness, amo uno stile di vita healthy a 360°, per garantire un lifestyle a 5 stelle anche per "persone comuni"

Articoli Recenti