Se il 2022 sarà davvero l’anno dei rincari dovremo usare qualche trucco per continuare a mangiare bene e risparmiare. Strategie in cucina e al supermercato
HomeFoodMangiare bene e risparmiare? Impariamo a usare gli avanzi in cucina con...

Mangiare bene e risparmiare? Impariamo a usare gli avanzi in cucina con ricette salva euro e a comprare sano con un occhio al portafoglio

Author

Date

Category

Perché nella mia settimana del benessere ho deciso di affrontare il tema del mangiare bene e risparmiare? Perché il 2022 è iniziato all’insegna di aumenti e rincari. Sono cresciute tutte le bollette per la luce e il gas e anche per il cosiddetto carrello della spesa le previsioni sono nel segno del più! Federconsumatori ha stimato per il settore alimentazione un rincaro pari al 4,2%. Il caro vita sembra non ci lasciarci scampo!

Spesa intelligente contro i rincari Cristina Cocco

Ma cosa possiamo fare di concreto? Dove possiamo risparmiare? Avete mai pensato di poter risparmiare davvero sul cibo? Avete ma sentito parlare delle ricette salva euro? Prepararle può essere davvero semplice e possiamo arrivare a cucinare vari piatti unici a costi veramente economici. E senza rinunciare alla qualità, al sapore e nemmeno agli abbinamenti di colore fra gli ingredienti!

Ecco qualche strategia da applicare in cucina e quando facciamo la spesa

Le ricette (sane) che aiutano a mangiare bene e risparmiare!

Partiamo da un primo punto, fondamentale: l’uso degli avanzi. Non sto parlando di rinunciare a quelli che sono i prodotti freschi e genuini, ma di pensarci due volte prima di buttare le piccole quantità che rimangono in frigorifero. Spesso non ci facciamo attenzione, ma sono tanti i casi in cui possiamo riutilizzarli nelle ricette tradizionali, andando a sostituire uno o più ingredienti con quello rimasto in frigo. A me ad esempio capita di “variare” il tema della carbonara sostituendo il guanciale con qualche altro salume residuo, anche se affettato e non a cubetti: speck, pancetta o anche la coppa.

Il mio piatto preferito per smaltire avanzi di salumi come prosciutto, mortadella o salame? Il Gateau di patate. Provate la mia ricetta!

La fantasia può trasformare le ricette delle nostre nonne in soluzioni originali che diventeranno le nostre alleate salva tempo…e denaro! Questo ci aiuta, se siamo mamme single o papà separati, perché risparmiamo sulla spesa, non buttiamo nulla e assaporiamo dei piatti salutari.

Le ricette salva euro ci permettono in genere di stare poco tempo ai fornelli, perché spesso si tratta soprattutto di reinventare e riassemblare gli alimenti “avanzati”, le piccole quantità. Pensiamo agli ortaggi! Appena ripassati in padella possono diventare un condimento per la pasta, con la semplice aggiunta di cubetti di mozzarella o formaggio filante per renderla sfiziosa. Un misto di avanzi di verdura crudi, tagliati a cubetti e ripassati in forno con uovo, pane grattugiato, qualche spezia e l’immancabile formaggio, diventano una pietanza al gratin!

Zuppe e frittate, regine della cucina degli avanzi

Inutile dire che questo gioco di remix è ancora più facile se decidiamo di portare in tavola un minestrone o una zuppa. Possiamo tirare un ottimo brodo da una semplice coscia di pollo residua, a cui basteranno cipolla, carota e sedano per essere esaltata. Usarlo per cucinare un risotto in bianco – con solo una spolverata finale di Grana e pepe dopo la mantecatura col burro – lo renderà inaspettatamente prelibato.

Per non parlare di frittate e omelette! Si realizzano davvero con tutto.

Cosa aspettate, iniziate a sperimentare e se vi mancano delle fonti di ispirazione…continuate a leggere.

Mangiare bene e risparmiare
Alcuni dei miei piatti salva euro!

Dove trovare indicazioni e consigli per ricette low cost che puntano sul “riciclo”

Avete ragione, non tutti hanno l’estro culinario e allora trasformare i residui della cena in un pranzetto appetitoso per il giorno dopo può diventare un’impresa impossibile. Ma per mangiare bene e risparmiare ci sono validi aiuti sia in rete che in libreria e ora voglio parlarmi di alcuni dei miei punti di riferimento.

Eh sì, anche io – che sul mio canale YouTube vi parlo di tanti piatti e di offro i miei video tutorial – ho bisogno di un po’ di supporto ogni tanto, soprattutto se devo dare nuova vita al cibo rimasto in dispensa o nel frigo. E allora mi metto nei panni di chi è alle prime armi e vado ad una sezione davvero utile del sito della Galbani, in cui si parla proprio di questo e che per me è stata sempre illuminante.

Se preferite invece avere il vostro libro di ricette salva euro a portato di mano…Eccolo! Oggi Cucino io. Potete acquistarlo nel mio Amazon shop proprio nel mio blog!!  

Mangiare bene e risparmiare

Questo libro contieni piu di 400 ricette e piu di 800 pagine tra foto e ricette per creare piatti spendendo meno di tre euro! Troverete il libro anche di secondo mano, sempre sull’Amazon shop! Cosa ne pensate? Non è fantastico avere un ricettario con tanti idee e piatti sfiziosi che vi permetteranno di comporre la vostra lista della spesa?

Nella mia top list di libri di ricette che aiutano nel ridurre gli sprechi ci sono anche Le tre R in cucina. Risparmia recupera & ricicla e Avanzi un altro! La cucina del riciclo. Ho imparato tantissimo da questi volumi e con il tempo sono diventata sempre più brava e creativa, sia ai fornelli che con la mia spesa.

Anche al supermercato possiamo mangiare bene e risparmiare, ecco come

A proposito di spesa, come possiamo risparmiare anche quando siamo al supermercato? Ci sono diversi trucchi da tenere sempre in mente e che possiamo abbinare alle nostre ricette salva euro!

Programmare i piatti che cucinerai durante la settimana. Avere un piano su cosa portare in tavola e quando durante la settimana può aiutarci a non comprare cose in eccesso e scegliere solo ciò che effettivamente ci serve. In questo modo non ci saranno sprechi. Sapere con un po’ di anticipo cosa cucinare sarà utile anche per valutare i prodotti in offerta che troveremo sugli scaffali. Possiamo inserirli in uno dei nostri menù giornalieri? Se la risposta è sì, conviene davvero approfittarne! Con il tempo programmare i menù ci permetterà di avere una panoramica sulle nostre ricette preferite e variarle con più facilità, potendo così davvero usufruire di ogni opportunità di sconto!

Mangiare bene e risparmiare

Comprare sempre frutta e verdura di stagione. Questo è il vero segreto della nonna, forse perché una volta era davvero difficile trovare ortaggi e frutta non in linea con il ciclo delle stagioni. Oggi invece siamo abituati a trovare ogni cosa, ogni giorno dell’anno…ma a quale costo? Preferire la stagionalità è una certezza non solo in termini di salute, ma anche di risparmio. E a pensarci bene che senso ha comprare prodotti fuori stagione che quasi sempre hanno un pessimo sapore? Insomma le fragole o le ciliegie a Natale non sono buone né per il portafoglio che per il palato.

Non andiamo a fare la spesa quando siamo affamati. Per placare la fame degli occhi, oltre a quella dello stomaco, finiremo per riempire il carrello non solo di cose destinate ad andare a male, ma anche non proprio ideali per la salute. È un errore privarsi di qualche sfizio ogni tanto – come la Nutella o un sacchetto di patatine fritte – ma essere consapevoli dei momenti di fragilità “inconsci” è un’interessante strategia per ridurre ogni tentazione. Anche la bilancia ci ringrazierà, non solo il nostro bancomat!

Pubblicita Esselunga
Cartelloni pubblicitari contro il careo spesa – Font: Esselunga Armandotesta.it

Che altro mettere nel carrello per mangiare bene e risparmiare?

Esistono altri consigli che mirano ad un risparmio consapevole senza rinunciare alla qualità? Almeno due!

Dare sempre un’occhiata alle sezioni dei prodotti in scadenza, che ormai esistono in quasi tutti i supermercati. Nel banco frigo non è inusuale trovare cibi prossimi alla scadenza scontati fino al 50%. Se troviamo prodotti che ci piacciono e siamo sicuri di usare, acquistarli è senza dubbio un modo per abbassare drasticamente lo scontrino senza rinunciare alla qualità, per continuare a mangiare bene e risparmiare.

Conoscere i prodotti sottomarca o con il marchio del supermercato. Sulle etichette di pasta, biscotti, succhi di frutta, formaggi, yogurth etc possiamo facilmente trovare il nome dell’azienda che li produce e fare scoperte interessanti. Molti prodotti con il marchio del supermercato – Coop, Auchan, Selex, Lidl e tanti altri – vengono esattamente dagli stessi stabilimenti di analoghi prodotti “di marca”.

Qualche esempio? Lo stesso riso venduto a marchio Scotti si trova anche nelle confezioni in vendita e marchiate Selex, In’s, Simply. Rummo produce la pasta anche per Conad e la linea integrale. Vivimeglio di LD. Anche nel settore latticini sono note aziende a rifornire i sottomarchi tra cui Granarolo (ricotta Selex e Auchan, latte UHT Coop, latte fresco Conad). Colussi e Bistefani realizzano molte tipologie di biscotti e prodotti da forno a marchio Esselunga.

Pronti ad iniziare a fare la spesa in modo più sano e consapevole, per mangiare bene e risparmiare senza sprechi.

UN REGALO PER TE!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ED ENTRA NELLA COMMUNITY! RICEVI SUBITO IN REGALO IL PRATICO MANUALE DI DECLUTTERING OPPURE IL RICETTARIO FIT!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Cristina Cocco

Influencer

Italo Canadese, amo l'Italia e la sua arte, cultura e gastronomia. Dal Fashion al Food per passare dal Beauty all'Arte.
"Lo spirito del mio Blog? Un Lifestyle a cinque stelle per persone comuni"

Articoli Recenti